Erik Weijers, 10 mesi fa

In arrivo il regolamento delle stablecoin: le banche le riceveranno sul piatto d’argento?

Il mercato delle criptovalute ha reagito in modo alquanto nervoso quando è arrivato l’annuncio che il presidente degli Stati Uniti Biden presenterà un ordine esecutivo per la regolamentazione del mercato delle criptovalute nel suo insieme nelle prossime settimane. Nel frattempo, sotto la superficie, da un po’ di tempo si sta svolgendo un gioco politico attorno al quale le istituzioni e le aziende statunitensi avranno il potere su quella parte del mercato delle criptovalute che è vista come la più grande minaccia dal governo degli Stati Uniti: stablecoin .

La ricerca di Decrypt indica che ci sono segnali che le grandi banche statunitensi riceveranno questa parte del mercato delle criptovalute su un piatto d’argento. Perché? Perché darebbe al governo più potere sul mercato delle criptovalute nel suo insieme. Ma la battaglia è tutt’altro che finita.

Secondo Decrypt , il piano del governo degli Stati Uniti non è quello di eliminare le stablecoin ma di portare quelle più ben educate, come Circle e Paxos, sotto l’ombrello del sistema bancario. Mentre rende la vita più difficile ad altre società di stablecoin come Tether. Decrypt: “Le recenti azioni delle autorità di regolamentazione suggeriscono che il piano è già in corso. La domanda ora è se l’industria delle criptovalute possa evitare di essere di proprietà delle stesse grandi banche che ha deciso di interrompere”.

Perché i governi hanno più paura delle stablecoin

Perché le stablecoin sono viste con sospetto dai governi, più di, diciamo, Bitcoin? Perché le stablecoin combinano un vantaggio chiave delle criptovalute con un vantaggio del denaro tradizionale. Il vantaggio delle criptovalute: pagamenti veloci e globali che non richiedono l’approvazione della banca. Il vantaggio che le stablecoin hanno in comune con la moneta fiat come dollari ed euro: il prezzo non oscilla.

Questi vantaggi hanno conquistato molte persone negli ultimi due anni. Attualmente, ci sono $ 170 miliardi di stablecoin in circolazione e questo numero è cresciuto in modo esplosivo. In confronto, nella primavera del 2020 il numero era ancora sotto i 10 miliardi. In effetti, perché non utilizzare le stablecoin quando possono essere utilizzate per trasferire denaro alla tua famiglia, ad esempio, in Australia in un lampo? Quando, come bonus grasso, attiri anche un interesse dell'8% o più sui tuoi saldi stablecoin. Il problema agli occhi dei governi: se tutti mettono una parte cospicua del proprio denaro in stablecoin, la Banca Centrale rischia di perdere la presa sull’emissione di moneta.

Non c’è da stupirsi, quindi, che i legislatori sappiano che devono fare qualcosa con questo mercato. Quando Facebook ha voluto introdurre la sua versione di stablecoin nel 2019 (Diem), alla società è stato effettivamente detto di fermarsi subito. Le società di criptovalute che emettono stablecoin, come Tether (USDT) e Circle (USDC), sono state tollerate fino ad ora, ma hanno costantemente a che fare con le autorità di regolamentazione, con Circle che ha le carte migliori, mentre Tether è sempre sotto controllo.

Una grossa fetta della torta finanziaria

Ora che i veri soldi stanno lentamente iniziando a farsi vedere, la fetta della torta è troppo grande per essere ignorata. Le banche sono i soggetti che tradizionalmente sono stati autorizzati a creare moneta, in particolare mediante l'emissione di prestiti. Le aziende che emettono stablecoin lo fanno in un modo diverso con, se tutto è fatto secondo le regole, il 100% di garanzie di asset nel mondo reale. Un servizio che le banche vorrebbero aggiungere al proprio portafoglio.

L’argomento con cui il governo vuole giustificare la regolamentazione delle stablecoin è che il mercato è “sistematicamente importante”. I problemi nel mercato delle stalle porrebbero dei rischi all’intero sistema finanziario. Questo argomento potrebbe sembrare valido a un’ispezione superficiale, ma in realtà non lo taglia. In primo luogo, il mercato è ancora relativamente piccolo e in secondo luogo, le stablecoin operano nel sistema finanziario parallelo delle criptovalute.

Ad ogni modo: mettere al guinzaglio il mercato delle stablecoin offre al governo opportunità di tassazione da un lato, mentre nel processo ha un certo potere per frenare la crescita del mercato delle criptovalute nel suo insieme. Perché per fare trading di criptovalute, le stablecoin, pur non essendo indispensabili, sono molto convenienti. Trasferisci i profitti su stablecoin e possono anche fungere da garanzia per i prestiti crittografici, ad esempio.

Minaccia o opportunità?

La lotta è iniziata ma l’esito non è ancora certo. Sebbene l'industria delle criptovalute non sia potente come il settore bancario tradizionale, ha già sostenitori in molti ceti sociali e anche nel Congresso degli Stati Uniti.

Un argomento dei sostenitori politici delle stablecoin è che sono un nuovo strumento per promuovere lo status del dollaro come valuta di riserva mondiale: di gran lunga la maggior parte delle stablecoin in tutto il mondo sono dollari stabili. Inoltre, il governo degli Stati Uniti è ampiamente dietro la Cina nella creazione del proprio dollaro digitale (CBDC), che potrebbe essere visto come una stablecoin ufficiale. In breve, potrebbero esserci tanti interessi finanziari serviti dalla promozione delle stablecoin quanti sono dalla loro soppressione.

Indipendentemente dall'esito di questa lotta, non dobbiamo preoccuparci che l'ideale di decentramento delle criptovalute verrà soffocato. Il genio è fuori dalla bottiglia e nessuna regolamentazione lo farà rientrare. Ad esempio, le stablecoin decentralizzate o algoritmiche sono in circolazione da alcuni anni ormai. Si tratta di stablecoin "senza sede", che non utilizzano asset del sistema tradizionale come garanzia, ma altri asset crittografici. È tutto puro blockchain. Un esempio è Terra . Sarà molte volte più difficile frenare questo settore in forte crescita del mercato delle stablecoin.

Un'altra cosa da capire, se sei preoccupato per la regolamentazione, è che una regolamentazione rigorosa è considerata dagli investitori migliore dell'incertezza normativa. Molti investitori istituzionali non vorranno entrare in un mercato che non è chiaramente regolamentato.

Articoli in primo piano
Articoli correlati
Un nuovo disegno di legge mira a regolamentare le criptovalute negli Stati Uniti

giu 07, 2022

È stato annunciato un nuovo progetto di legge di ampia portata sulla regolamentazione delle criptovalute negli Stati Uniti. La legislazione fornirà chiarezza sia alle autorità di regolamentazione che alle società di criptovalute. Ciò è necessario per sbloccare ogni tipo di situazione di stallo, ad esempio quella del tanto atteso Bitcoin ETF.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 80 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

  • 2525 Ventures B.V.
  • 3014 DA Rotterdam
  • The Netherlands
Più informazioni
  • Informazioni su LiteBit
  • Lavori
  • Account aziendale
  • Supporto
  • Vendere
  • Notizie
  • Educazione
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti per rimanere informato tramite i nostri aggiornamenti e-mail

Iscriviti
Esplora monete popolari
© 2022 LiteBit - Tutti i diritti riservati