lb

2 anni fa

Perché gli investitori istituzionali si affidano sempre più a Bitcoin

Bitcoin ha recentemente ottenuto un supporto sempre più importante e sempre più icone finanziarie si stanno rivolgendo a BTC. Ma qual è il motivo di questo repentino mutamento del cuore? Per anni, banchieri e investitori famosi hanno predicato che Bitcoin avrebbe comportato un rischio eccessivo. Apparentemente, la loro opinione è cambiata di 180 gradi. Perché ora Bitcoin è discusso sempre di più come bene rifugio, che non dovrebbe mancare in ogni portafoglio. 

Inflazione o deflazione - Paura del caos 

Molti osservatori di mercato sono molto preoccupati che l’attuale politica monetaria possa portare al caos sui mercati. Dopo tutto, l’offerta di moneta continuerà ad aumentare. Se questo effetto ha svolto a lungo un ruolo latente sullo sfondo, la crisi economica avviata da Corona ha portato ad un’accelerazione. 

Di conseguenza, molti esperti si aspettano l’inflazione, che potrebbe portare a una massiccia svalutazione del dollaro USA, ma anche dell’euro. La deflazione viene discussa meno spesso, ma anche regolarmente. La cosa sorprendente è che molti esperti concludono che Bitcoin potrebbe essere la risposta giusta in entrambi gli scenari. 

Il Bitcoin mostra una bassa correlazione 

Sebbene ci sia un’enorme differenza tra deflazione e inflazione, i sostenitori di entrambi gli scenari hanno lo stesso motivo per identificare Bitcoin come un potenziale vincitore in una possibile crisi. 

Questo perché BTC ha semplicemente una correlazione molto bassa con altri mercati. Ciò significa che il prezzo del Bitcoin si sviluppa spesso indipendentemente da eventi politici o economici. Altre attività, come alcune azioni o materie prime, d’altra parte, possono reagire in modo massiccio se le condizioni di mercato cambiano. 

Sebbene il prezzo del Bitcoin fluttui in modo relativamente forte - si parla qui di elevata volatilità - non reagisce agli eventi che possono danneggiare altri investimenti in un portafoglio. 

Da Novogratz a Druckenmiller 

Proprio per questo motivo ci sono sempre più investitori stellari, miliardari e persino banchieri, che parlano pubblicamente a favore di Bitcoin. In questo contesto, vale la pena ricordare che detengono Bitcoin come una piccola riserva. 

Pertanto, l’allocazione nel loro portafoglio non dovrebbe superare l’1% -3%. È quindi una scommessa che Bitcoin sia il rifugio sicuro che può garantire la conservazione del valore dei propri asset in una situazione di crisi. Altri tori di Bitcoin, come alcuni Michael Saylor, presumono che Bitcoin sia persino migliore di qualsiasi riserva di cassa e investono importi molto più massicci in BTC. 

Nel complesso, tutti gli investitori istituzionali condividono lo stesso paradigma. Vale a dire che Bitcoin è la migliore riserva di valore che può essere trovata al momento. 

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb