Scritto da Erik Weijers 25 giorni fa

Lo Stato di New York vieta il mining di Bitcoin a combustibili fossili

Lo Stato di New York ha imposto una moratoria sull'estrazione di Bitcoin basata su energia non sostenibile. Ciò significa che per i prossimi due anni non potranno essere avviate o incrementate nuove operazioni di mining non sostenibili. È la prima volta negli Stati Uniti.

La legge, che è stata sostenuta dalla lobby ambientalista, si concentra in modo specifico sul mining proof-of-work (PoW) che utilizza energia proveniente da centrali elettriche a carbone e a gas. Tali centrali sono state richieste dai minatori di Bitcoin negli ultimi anni. Nello Stato di New York, si trattava di impianti dismessi che i minatori hanno riavviato.

Per inciso, la legge lascia inalterate le miniere già in funzione, a patto che non aumentino la loro capacità. La nuova legge si inserisce nell'ambiziosa politica climatica di New York.

Gli oppositori della legge

Il mondo delle criptovalute ha esercitato forti pressioni contro la legge, ma finora senza successo. Tra l'altro, la legge deve ancora essere firmata dal governatore, quindi i suoi oppositori hanno ancora una possibilità. Secondo gli oppositori del mondo Bitcoin, non spetta allo Stato stabilire quali forme di calcolo siano consentite e quali no. Cosa c'entra lo Stato con il modo in cui un centro dati - che in un certo senso è una miniera di Bitcoin - utilizza la sua capacità di calcolo?

I lobbisti delle imprese ritengono che il divieto sia negativo per i posti di lavoro e per la posizione di New York come cuore dell'industria finanziaria. A parte questo imminente divieto, New York è da tempo molto contraria alle criptovalute, anche quando si tratta di criptovalute non PoW. La più importante è la cosiddetta BitLicense, che crea alte barriere per le società di criptovalute che vogliono aprire un'attività nello Stato. Il divieto di mining, secondo gli oppositori, è un altro segnale del fatto che a New York non interessa l'industria delle criptovalute in forte espansione.

Also renewables

L'estrazione di Bitcoin rende interessanti tutti i tipi di fonti energetiche a basso costo. Le energie rinnovabili, in particolare, sono solitamente a buon mercato. Le vecchie centrali elettriche a carbone e a gas sono un'eccezione: il più delle volte sono i parchi eolici o solari a essere incentivati dal mining.

Per saperne di più sul problema del consumo energetico di Bitcoin.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb