Scritto da Erik Weijers un mese fa

La collezione Moonbird NFT inizia alla grande

Il 16 aprile è stata lanciata la collezione Moonbird. I gufi pixelati potrebbero essere coniati per 2,5 ETH. Poche ore dopo sono andati oltre il bancone per oltre 20 ETH. Sembra che il progetto abbia un potere duraturo, proprio come i punk e le ape.

È stato il lancio di maggior successo di un progetto NFT dell'anno. In due giorni sono stati realizzati 280 milioni di vendite. In 24 ore, è stato scambiato più volume rispetto alle ape nell'ultimo mese combinato (Le Bored Apes sono la collezione NFT più costosa e più scambiata oggi).

I Moonbirds, come i CryptoPunk e le Bored Apes, hanno diverse caratteristiche più o meno rare (cappelli, corone, colori, ecc.), che in parte ne determinano il valore. Gli acquirenti di un Moonbird ricevono la proprietà intellettuale del loro gufo e possono quindi fare qualsiasi cosa con esso: costruire un'azienda intorno ad esso, per esempio.

I vantaggi dell’adesione

I Moonbirds rientrano nella categoria delle foto profilo NFT. Ma con loro è possibile fare molto di più. Possederli equivale ad essere un membro di un club. Nel corso del tempo, questo fornisce agli acquirenti Moonbirds tutti i tipi di vantaggi, sia nel mondo reale che nel Metaverse costruito intorno al progetto. Pensa all'accesso a un gruppo Discord tutto tuo. Il creatore Kevin Rose, Web3 Venture Capitalist, inoltre prevede un'applicazione in cui l'insieme dei membri è collegato al mondo reale e fornisce i benefici là.

Nesting invece di staking

Per creare un senso di comunità e impedire agli acquirenti di "capovolgere" subito il loro Moonbird, è stato introdotto il nesting. Si potrebbe chiamare una forma di staking per le NFT. Nel corso dei mesi, il tuo gufo costruisce il suo nido e per questo tu, il proprietario, sei ricompensato con futuri airdrops. Il nesting non è ancora in corso ma arriverà presto.

Visione a lungo termine invece di capovolgere

La zecca Moonbird proviene dal collettivo Proof. È un club di 1000 collezionisti d'arte. La tessera del club? Certo, un NFT. Fin dall'inizio, Proof ha posto meno enfasi sul profitto sulle NFT e più sulla visione a lungo termine. Hodling art, per così dire. Si potrebbe vedere il lancio di Moonbirds come un'espansione del circolo di appartenenza.

Il già citato Kevin Rose è stato anche il fondatore di Digg, uno dei primi siti di social news, nel 2004. Parla di quanto sia più facile essere redditizi come azienda e come comunità a causa delle NFT. Si tratta di un nuovo modello di revenue che rende superflua la pubblicità: "Avevamo 38 milioni di utenti in Digg e non erano ancora redditizi. Vivevamo in un mondo pubblicitario, che ha portato a pessime decisioni commerciali. Ora siamo in un bellissimo nuovo mondo in cui non dobbiamo più vendere i nostri utenti. Guadagniamo con i diritti d'autore."

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb