pr

2 anni fa

Il trading di criptovalute è aumentato notevolmente grazie al Corona

La pandemia Covid ha potenziato il trading di criptovalute secondo Olivier van Duijn, CEO del broker di criptovalute olandese LiteBit.

Wim de Preter 16/09/2020 - De Tijd

Il commercio di monete puramente digitali come il Bitcoin sarà di almeno il 20% più alto quest’anno rispetto a quello che si sarebbe verificato se non ci fosse stata una pandemia, stima Van Duijn. “Dopo un rallentamento all’inizio del blocco, abbiamo assistito al recupero dell’attività dopo una settimana. Da allora è cresciuta ulteriormente."

Il CEO olandese di LiteBit vede due cause di questa crescita extra. “Quando le persone trascorrono più tempo a casa, diventano più attive digitalmente. Questo è tipico dell’economia della piattaforma. Inoltre, un gruppo in crescita di persone vede le criptovalute, e in particolare il Bitcoin, come un investimento sicuro in tempi turbolenti. "

LiteBit è diventato attivo nel nostro paese nel 2017 e conta circa 36.000 clienti belgi. Questo lo rende il più grande operatore del mercato. L’azienda ha indagato sul profilo di quegli investitori di cripto: sono giovani (la metà ha tra i 21 ei 40 anni), maschi (87%) e investono in media da 2 a 3 monete, con il Bitcoin come valore anomalo.

È l’immagine tipica del giovane speculatore che spera di guadagnare qualche soldo in più scambiando molto. Ciò è evidente anche dagli importi relativamente modesti che circolano in cripto: una media di 334 euro per ordine. Ma quell’immagine sta cambiando, dice Van Duijn. “Il gruppo in più rapida crescita sono i trentenni. Di solito investono per un periodo leggermente più lungo. Anche la quota di investitori donne è in forte crescita".

Inizia subito a fare trading

“Un gruppo in crescita vede le criptovalute come un investimento sicuro in tempi turbolenti”.

Secondo Van Duijn, il panorama cripto belga sta gradualmente maturando. “Comincia a delinearsi anche la supervisione del settore. Potrebbe presto esserci un requisito di registrazione per broker come noi. Pensiamo che sia una buona cosa, perché ci basiamo sulla fiducia".

Il successo della crittografia ha attirato molti truffatori negli ultimi anni, costringendo le autorità di regolamentazione di vari paesi europei a stringere le redini. “Speriamo di ottenere presto una licenza in Germania, dove le condizioni sono le più severe”. Tuttavia, attualmente non esiste un “passaporto”; europeo per i servizi di investimento in criptovalute, come esiste per i servizi di investimento tradizionali.

La sicurezza dei broker crittografici è un’altra preoccupazione. I broker sono un obiettivo per gli hacker perché il furto di informazioni sull’account può generare molti soldi. Anche LiteBit è stato violato nel 2017. “Il danno non era così grande, ma abbiamo imparato da esso. Ora abbiamo un ampio piano di prevenzione”, afferma Van Duijn

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 80 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb