Scritto da Erik Weijers 2 mesi fa

Fondatore di Ethereum: il massimalismo di Bitcoin è ok!

Era uno scherzo di April? Per un momento, i lettori dell'articolo che Vitalik Buterin ha scritto sul massimalismo di Bitcoin erano in dubbio. Ma l'articolo sembra essere grave: il fondatore di Ethereum fa un appello ben ponderato in difesa dei combattenti più feroci per il grande papà tra le criptovalute: Bitcoin.

Il massimalismo Bitcoin è un atteggiamento dei sostenitori hardcore di Bitcoin. Non sono gli ospiti più socievoli alle feste di compleanno e su Twitter. In effetti, sono altamente scettici, per non parlare del fatto che sono decisamente ostili, su altri progetti di criptovalute. Qualsiasi cosa che non sia Bitcoin, considerano una truffa. Ecco perché è sorprendente che il mite Vitalik Buterin stia sostenendo le orde che lo vedono come un ciarlatano e un traditore (Buterin ha iniziato la sua carriera in criptovaluta come scrittore per Bitcoin Magazine).

Forse l'appello di Buterin può essere compreso dalla sua natura idealistica. Nella sua intervista a Time, non era troppo appassionato della mania NFT di punk e ape, resa possibile dal lavoro della sua vita. Ha fondato Ethereum nella speranza che tutti i tipi di progetti fossero costruiti su di esso a beneficio dell'umanità, come sistemi equi per il voto e modi per distribuire un reddito di base. Forse riconosce nei massimalisti di Bitcoin la stessa spinta a combattere per i propri ideali.

Quando l'intolleranza ha senso

Il filo conduttore dell'argomentazione di Buterin è il seguente.

  1. Ci sono pericoli reali in agguato nel nostro mondo in termini di sicurezza e privacy. Se lasciamo le maggiori possibilità di raccolta dei dati ai governi e alle grandi imprese, si profila un incubo totalitario.
  2. La tecnologia blockchain è essenzialmente una tecnologia di sicurezza, che protegge l'individuo dalle forze autoritarie. Questa non è una moda passeggera.
  3. I costi devono essere sostenuti in qualche modo o forma per rendere possibile questa protezione. Nel caso di Bitcoin, ad esempio, sotto forma di consumo di energia. La rete non è ottimizzata per l'efficienza energetica, ma per la sicurezza.
  4. Bitcoin ha rivendicato il ruolo del denaro blockchain e fa quella cosa molto bene.
  5. Bitcoin sopravvive non solo per il suo elegante design tecnico, ma anche per la sua cultura di evangelisti e difensori: massimalisti, in altre parole.
  6. I massimalisti del Bitcoin si assicurano che nessuno pasticci con il design e che le monete "copy cat" siano attaccate. Il conservatorismo è un punto di forza qui, così come l'intolleranza. Con una comunità liberale, Bitcoin avrebbe già cessato di esistere.

Come ci aspettiamo da lui, Buterin si mette al lavoro. Include la foto di sé stesso che stringe la mano ai leader del governo, tra cui Putin.

"Ora poniti la domanda: quando arriverà il momento in cui accadranno cose veramente importanti sulla blockchain - cose veramente importanti che offendono le persone potenti - quale ecosistema sarà più disposto a puntare i piedi e a rifiutarsi di censurarle, non importa quanta pressione venga applicata per farlo? L'ecosistema con nomadi giramondo che si preoccupano davvero di essere amici di tutti, o l'ecosistema con persone che si fotografano con un AR15 e un'ascia come hobby secondario?"

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb