Scritto da Robert Steinadler 4 mesi fa

Il mercato è di nuovo in ribasso - Il recente crollo di Bitcoin è salutare?

Un crollo può sempre verificarsi in qualsiasi mercato e di solito è un evento molto raro. Questo non è il caso di Bitcoin poiché i crolli anomali sono eventi che si verificano abbastanza regolarmente. A differenza del mercato azionario, Bitcoin e altre criptovalute stanno andando in crash su base regolare e di solito non senza un'impennata che sta avvenendo in anticipo.

Questo ci lascia con la domanda se un crollo sia una buona cosa per alcuni aspetti o meno. Bitcoin è in calo di quasi il 51% dal suo massimo storico. Una tale perdita è inevitabile?

Il mercato si muove velocemente e duramente

Il mercato delle criptovalute è noto per una cosa: la sua volatilità. Ciò significa che tutte le risorse possono spostarsi in un breve periodo di tempo all'interno di un'ampia fascia di prezzo. Ciò crea molte opportunità e molti investitori sognano di diventare un cripto milionario investendo in progetti di criptovalute che vedono 100 volte o più in cambio.

Se il mercato cresce in breve tempo, prepara il terreno a vendite brutali. La ragione è semplice. Molti progetti di criptovalute iniziano con finanziamenti iniziali o una sorta di ICO per raccogliere capitali. Ciò significa che ci sono molti investitori coinvolti che hanno acquistato a un prezzo drasticamente inferiore al minimo storico nel mercato secondario.

Sebbene sia vero che i token spesso comportano il rischio che i primi investitori abbassino il prezzo per realizzare guadagni, questo non è il caso di Bitcoin.

Non il primo crollo

Il mercato si muove in cicli. Questa è almeno una teoria su come leggere il movimento dei prezzi degli ultimi 9 anni. A dicembre 2013 Bitcoin ha raggiunto il picco di circa 1.300 dollari USA per poi crollare a 393 dollari USA in pochi giorni. A dicembre 2017 BTC ha raggiunto il picco di circa 20.000 dollari USA e ha continuato a schiantarsi fino a febbraio 2018 quando ha raggiunto un minimo temporaneo di 6.100 dollari USA.

Sembra che abbiamo assistito a un altro incidente molto simile ai rally che abbiamo visto prima. Bitcoin è un asset altamente speculativo, il che significa che le buone notizie spesso lo portano a nuovi massimi e le cattive notizie possono schiacciarlo a terra. Ricordi cosa è successo quando Elon Musk ha annunciato che Tesla sta accettando Bitcoin? Erano i bei tempi, vero?

Ma quando la Cina mette al bando Bitcoin o la Fed cambierà la sua politica monetaria permissiva, le cose possono diventare molto difficili nel giro di poche settimane.

Bitcoin svanirà?

Il movimento passato del mercato non è in alcun modo una garanzia che si comporterà in modo simile nella situazione attuale. Ma è anche un dato di fatto che se avessi acquistato il precedente top nel 2017 avresti comunque fatto bene nonostante la situazione attuale.

Molte aziende e persino un intero paese stanno costruendo su Bitcoin. El Salvador, MicroStrategy e persino Jack Dorsey che lavorano a tempo pieno su Bitcoin sono buoni indicatori del fatto che durerà ancora un po'. Sebbene sia difficile prevedere dove si muoverà il mercato in futuro, è sicuro affermare che un crollo non è motivo di pensare che Bitcoin e il mercato delle criptovalute svaniranno.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb