lb

Scritto da Robert Steinadler 4 mesi fa

Qual è la differenza tra Bitcoin e Ripple (XRP)? 

Le tecnologie dei ledger distribuiti non sono tutte uguali e funzionano in modi diversi. Infatti, la maggior parte delle tecnologie emerse negli ultimi anni sono state sviluppate con l'obiettivo di essere diverse da altri progetti già esistenti. In fin dei conti, se si vuole ottenere una maggiore velocità o sicurezza rispetto alle soluzioni DLT già disponibili, bisogna fare le cose in modo diverso, altrimenti si finisce nello stesso posto.

Con il clamore suscitato dal Bitcoin, sono emerse molte altre DLT e questo ha causato molta confusione tra molti investitori e soprattutto tra i principianti. Poiché il Bitcoin è stata la prima criptovaluta sul mercato, le altre criptovalute vengono spesso paragonate al Bitcoin. A volte questo non è molto utile, perché non si possono paragonare tra loro cose che sono molto diverse nella loro essenza.

Per questo motivo, in questo articolo analizzeremo le differenze tra Bitcoin e Ripple, invece di soffermarci sulle poche somiglianze.

Informazioni rapide su Bitcoin e Ripple (XRP)

Ripple (XRP)

Bitcoin (BTC)

Fornitura massima di 100.000.000.000 XRP

Fornitura massima di 21.000.000 BTC

DLT: ledger XRP

DLT: Bitcoin blockchain

La rete è pubblica ma sotto la grande influenza di Ripple

La rete è pubblica e non è controllata da un'unica entità.

Spese di transazione: Media di $0,004

Spese di transazione: Fino a $50 o più, a seconda della richiesta

TPS: 1.500 transazioni

TPS: 10 transazioni

Algo: consenso HashTree

Algo: Proof of work SHA256

Il ledger XRP è open source

Bitcoin è open source

Bitcoin vs. Ripple

Bitcoin si basa su una tecnologia di ledger distribuito che si chiama blockchain. Ed è qui che inizia la differenza tra Bitcoin e Ripple. Non tutte le DLT sono basate sulla blockchain, ma tutte le blockchain sono DLT.

Bitcoin utilizza la proof of work per convalidare le transazioni e garantire che la blockchain non possa essere manipolata. Ripple, invece, convalida tutte le transazioni attraverso una rete di oltre 150 validatori. Ogni validatore è un server che raggiunge un consenso con il resto della rete utilizzando un meccanismo di consenso chiamato HashTree.

In effetti, tutti i server condividono un ledger e devono concordare se una nuova voce è valida o meno. Se la maggioranza dell'80% dei validatori concorda sulla transazione, questa viene scritta sul ledger.

La differenza tra il consenso di Bitcoin e quello di Ripple sta nella velocità e nella sicurezza. Il ledger di Ripple è incredibilmente veloce, poiché solo poche parti devono concordare sullo stato del ledger. Il Bitcoin, invece, è molto lento. Migliaia di nodi in tutto il mondo devono concordare il blocco successivo e i minatori devono lavorare per realizzare una transazione.

Ripple is sacrificing security since only a few servers are responsible for the network and all transactions. Bitcoin on the other hand is sacrificing speed since its security is unmatched but it takes ten minutes on average to create a new block that offers limited space for transactions.

XRP vs. BTC

Ripple e XRP non sono la stessa cosa. Anche in questo caso, si tratta di una differenza enorme. Comunemente si parla di Ripple quando, in realtà, si intende il token XRP. Ripple è la società che ha inventato XRP ed è ancora associata al ledger XRP.

Tutti i prodotti finanziari sviluppati dall'azienda si basano sul ledger XRP e utilizzano il token XRP. I prodotti di base sono:

  • xCurrent: è un software bancario specializzato nei pagamenti di rimesse tra banche o altre istituzioni finanziarie. Si basa su RippleNet ma non utilizza il token XRP.
  • xRapid: si tratta di una soluzione di pagamento che ha lo scopo di regolare le transazioni quasi istantaneamente su larga scala e a livello internazionale. XRP viene utilizzato come valuta ponte per regolare questi pagamenti.
  • xVia: Questo prodotto è fondamentalmente un'API che consente di connettersi a diverse reti di pagamento, tra cui, ma non solo, xCurrent e xRapid.

Tutti e tre i prodotti sono basati sulla RippleNet, che fa parte del ledger XRP e sfrutta i vantaggi della sua tecnologia di ledger distribuito.

Il Bitcoin, invece, non ha una società che ne ha avviato lo sviluppo. Le aziende possono invece scegliere di costruire soluzioni sulla base della tecnologia open-source di Bitcoin, che in linea di principio potrebbero offrire servizi simili a quelli descritti sopra. Non vi è inoltre alcuna differenza tra Bitcoin e BTC, poiché entrambi si riferiscono alla stessa criptovaluta. È da notare che alcune borse preferiscono utilizzare XBT come ticker piuttosto che BTC. Inoltre, a volte si usa "bitcoin" quando ci si riferisce alla criptovaluta e "Bitcoin" quando ci si riferisce alla rete nel suo complesso.

Offerta e politica monetaria

Una delle maggiori differenze tra Ripple e Bitcoin è che entrambi hanno un approccio molto diverso alla fornitura totale e all'emissione di token. L'offerta di Bitcoin è legata al processo di mining. I minatori vengono ricompensati con le commissioni di transazione incluse in ogni blocco e con una cosiddetta ricompensa di blocco, responsabile dell'emissione di BTC appena coniati. La ricompensa di blocco viene dimezzata in media ogni quattro anni e, approssimativamente, nell'anno 2145, tutti i 21 milioni di Bitcoin saranno stati portati alla luce.

Ripple invece ha progettato XRP con una fornitura fissa di 100.000.000.000 XRP e 55.000.000.000 XRP sono stati dati ai fondatori e alla società all'inizio della rete. Da allora Ripple e i fondatori hanno venduto continuamente i loro token sul mercato. Alla fine, l'azienda ha deciso che ciò avrebbe creato troppa pressione sul prezzo degli XRP e ha elaborato un piano per costruire un meccanismo che aumenta le vendite se necessario e le riduce se gli obiettivi vengono raggiunti.

Ripple ha anche utilizzato le sue proprietà XRP per creare partnership e promuovere l'adozione vendendo o offrendo XRP ai partner come parte di un accordo più ampio. Ecco alcuni esempi di banche che hanno collaborato con RippleNet:

  • Santander
  • Canadian Imperial Bank of Commerce
  • Kotak Mahindra Bank
  • Itaú Unibanco
  • IndusInd
  • InstaReM
  • BeeTech
  • Zip Remit
  • LianLian
  • RAKBANK
  • IFX
  • TransferGo
  • Currencies Direct
  • Airwallex
  • SEB
  • SBI Remit
  • Siam Commercial Bank
  • Krungsri

Qual è il valore di XRP e Bitcoin?

Il Bitcoin è considerato un bene digitale molto scarso. I Bitcoiners amano anche definirlo come l'unica moneta sana attualmente esistente. Il fatto che il conio di nuovi BTC abbia un costo incredibile lo rende ancora più prezioso della sola offerta strettamente limitata. Per questo motivo molti lo definiscono l'oro digitale.

Ripple, invece, ha creato XRP con una fornitura fissa che è stata immediatamente creata e l'idea che dà valore a XRP è strettamente legata al successo dell'azienda. Se Ripple dovesse avere successo e rendere XRP lo standard per le rimesse o i pagamenti internazionali, la domanda esploderebbe e farebbe salire il prezzo.

Naturalmente, entrambe le proposte di valore descritte sono pura speculazione. Resta da vedere se il Bitcoin è davvero la riserva di valore definitiva. E anche il successo di Ripple non è imminente al momento in cui scriviamo.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 80 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb