lb

Scritto da Erik Weijers 2 mesi fa

La roadmap di Ethereum per i prossimi anni 

Con l'Ethereum Merge in arrivo, è bene conoscere il quadro generale: la roadmap. Quali sono i prossimi passi degli aggiornamenti di Ethereum e qual è l'obiettivo finale? In breve: 100.000 transazioni al secondo, senza rinunciare al decentramento. Il fondatore Vitalik ha recentemente delineato l'intera roadmap. Spoiler: ogni passo fa rima con Merge....

Secondo Buterin, che ha spiegato i piani in una conferenza Ethereum a Parigi nel luglio 2022, Ethereum sarà circa il 55% finito dopo il merge (unione) è completa. Ma poi cosa resta da fare? L'obiettivo più alto è aumentare drasticamente la capacità senza alla fine trasformare Ethereum in un database centralizzato. Ciò richiede tutti i tipi di modi astuti per esternalizzare e comprimere l'archiviazione dei dati.

Il merge e il resto

Il merge è probabilmente la pietra miliare più importante perché sostituisce l'intero "motore" di Ethereum: il meccanismo del consenso. All'esterno, gli utenti potrebbero non notare una differenza tra prima e dopo il Merge. Ma il Merge è come mantenere intatto il telaio di un'auto sostituendo il motore a combustione con uno elettrico. Il più grande cambiamento possibile sotto il cofano.

Tutti i passaggi che seguono il Merge sono meno fondamentali ma non meno importanti, perché hanno a che fare con la scalabilità. Garantiscono che Ethereum possa elaborare molte più transazioni. Per rimanere nel confronto con l'auto, questi miglioramenti hanno a che fare con l'accensione del motore.

1 Il Merge

Ethereum Merge si riferisce a il merge dell'attuale blockchain di Ethereum e della catena che ora è in esecuzione in parallelo: la catena Beacon. Questa catena Beacon, che si basa su Proof-of-stake (PoS), diventerà la catena principale dopo il Merge. Per così dire, inghiottirà la vecchia catena, compresa l'intera cronologia delle transazioni. I minatori non sono più necessari e Ethereum consumerà più del 99% di energia in meno. Gli utenti non se ne accorgeranno, almeno se tutto andrà secondo i piani. È stato un progetto gigantesco, in fase di realizzazione da sette anni.

Il motivo per cui i sostenitori di Ethereum chiamano Ether "denaro a ultrasuoni" è che Ether diventerà deflazionistico dopo il merge. Non solo l'emissione di nuovi ETH diminuirà, ma la natura dell'emissione di monete sarà fondamentalmente diversa. Dopo il merge, Ethereum passerà da un'economia di tipo "mine-and-dump" a un'economia di tipo "stake-and-hold". Mentre i minatori devono vendere prima o poi per pagare le bollette, gli stakers traggono vantaggio dal puntare il maggior numero possibile di ETH: dopo tutto, l'interesse composto rende ricchi.

Fino al merge, la ricompensa di blocco per i minatori è di circa 13.000 Ether al giorno. Dopo il merge, la nuova quantità di ETH scende a soli 1.500 al giorno. Questa riduzione del 90% corrisponde a circa tre dimezzamenti di Bitcoin. Quindi, questo cambiamento è anche chiamato il triplo dimezzamento. Sottrai da ciò gli circa 8.000 ETH bruciati al giorno e il tuo calcolo sul tovagliolo ti dirà che la quantità di ETH esistente diminuirà di circa l'1-2% all'anno.

Anche dal punto di vista di un investitore, Ethereum diventerà fondamentalmente diverso dopo il merge. Ethereum può diventare una fonte di reddito passivo per chiunque. Sia gli investitori al dettaglio che... forse gli investitori istituzionali? Staking Ether diventa come un “internet bond” con il più basso rischio di tutti gli Layer 1.

2 Il Surge

I lavori sul Surge inizieranno dopo il merge e il suo completamento è previsto per il 2023. La lettera S in Surge si riferisce a Sharding: la commutazione parallela di 64 blockchain, o Shard. Pensate alla parola Surge come a un composto di Scaling e Urge: l'urgenza di scalare a una maggiore capacità di transazione. In questo modo, non tutte le informazioni possono essere stipate su una singola blockchain. Altrimenti, la quantità di dati salirebbe alle stelle e nessuno sarà più in grado di eseguire un nodo Ethereum: bye bye decentramento.

Di tutti i 64 Shard, la Beacon Chain - come suggerisce il nome - sarà il Beacon. Poiché Ethereum può ora "elaborare in parallelo", distribuisce il carico tra i Shard e il numero totale di transazioni che possono essere elaborate diventa molto più grande.

Questi Shard daranno a Ethereum una maggiore capacità di memorizzare e accedere ai dati. Molto probabilmente non processeranno le transazioni ma assumeranno il ruolo di data warehouse, mentre la catena Beacon diventerà la “factory production line”.

Diversi tipi di Shard

Diverse tecniche sono possibili per rendere lo sharding praticabile. Non è ancora certo quale sarà la soluzione finale. Ma il cosiddetto Danksharding è ora la proposta dominante. Danksharding prende il nome dallo sviluppatore che l'ha proposto, il cui nome è Dankrad.

Danksharding funziona con il "campionamento della disponibilità dei dati", una tecnica che consente ai nodi su Ethereum di verificare grandi quantità di dati campionandone solo alcuni pezzi. Una misura di efficienza, in altre parole.

Danksharding è fatto su misura per l'era del rollup. Apre la strada a un futuro in cui reti di livello 2 molto più economiche (e più veloci) possano prosperare. I rollup, come le catene laterali, riducono la pressione su Ethereum eseguendo transazioni su una catena di livello 2 separata. Le transazioni vengono "aggregate" sulla catena di rollup, raggruppate e quindi "pubblicate" su Ethereum. A differenza delle sidechain, i rollup derivano la loro sicurezza dalla rete principale di Ethereum.

3 Il Verge

La fase Verge introduce gli alberi Verkle, un altro modo per affrontare il problema della scalabilità. Secondo Buterin, il Verge diventa "grande per il decentramento".

Verkle trees è un gioco di parole sugli alberi Merkle. Questo è uno strumento per garantire una crittografia affidabile trasformando blocchi di informazioni in lunghe stringhe di codice. I blocchi di informazioni più recenti, o foglie, sono raggruppati in rami. Questi quindi tracciano una stringa di numeri, nota come radice Merkle, che contiene tutte le informazioni precedenti. Gli alberi Merkle sono già utilizzati in Bitcoin ed Ethereum. Gli alberi di verkle, secondo Buterin, sono un potente upgrade alle prove di Merkle e consentono dimensioni di prova molto più piccole.

Gli alberi di verkle, insomma, consentono di memorizzare una grande quantità di dati mostrando una breve prova di qualsiasi parte di quei dati, che a sua volta sarà verificata da qualcuno che ha solo una radice dell'albero. Questo processo rende le prove più efficienti. E questo, a sua volta, consente agli utenti di essere validatori di rete senza dover memorizzare grandi quantità di dati sui loro dischi rigidi.

4 Il Purge

La Purge consiste nel riportare, o "eliminare", i vecchi dati eccessivi dalla blockchain di Ethereum. Ancora una volta, si tratta di limitare l'onere per gli utenti che vogliono essere validatori e non hanno una quantità enorme di capacità di archiviazione.

Ai clienti Ethereum verrà richiesto di eliminare i dati più vecchi di un anno dopo il Purge. Ciò dovrebbe ridurre al minimo l'intasamento della catena e consentire l'elaborazione di molte più transazioni. Buterin si aspetta che Ethereum sia in grado di elaborare 100.000 transazioni al secondo entro la fine di questa fase.

È ancora una questione aperta in quale luogo verranno memorizzati i vecchi dati. Solo perché i dati non sono recenti non significa che non sono importanti per tutti i tipi di applicazioni. Dove vanno a finire tutte quelle centinaia di gigabyte di dati essenziali sulle transazioni? Una possibilità è Arweave, il protocollo creato con l'obiettivo di consentire l'archiviazione dei dati decentralizzata e secolare. Arweave attualmente memorizza già le blockchain complete di Solana e Avalanche, tra gli altri.

5 Lo Splurge

Lo Splurge è tutta una questione di "roba divertente", secondo Buterin. Non è ancora noto quali trucchi verranno evocati dopo il completamento delle quattro fasi precedenti. A quel punto, Ethereum avrà raggiunto i suoi obiettivi principali e potrà indulgere in ulteriori miglioramenti.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 80 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb