lb

Scritto da Erik Weijers 17 giorni fa

Ethereum staking come futura ‘titoli di internet’?

Negli ultimi mesi, il prezzo di Bitcoin ed Ether si sta muovendo con i mercati azionari. E non nella direzione che vorremmo. Bitcoin ed Ether sono visti come rischiosi in tempi turbolenti - per non parlare delle altre altcoin. Ma c'è qualcosa da dire sul fatto che questo sta per cambiare. Saranno visti più come asset a rischio? E Ethereum potrebbe addirittura diventare il " titoli di internet"? Elenchiamo gli argomenti pro e contro questa proposta un po' azzardata.

Ogni blockchain di livello 1, di cui Ethereum è uno dei più importanti, ha le caratteristiche dell'economia di un Paese. La catena ha le sue regole e le sue politiche (monetarie). Per fare qualsiasi cosa su di essa, hai bisogno della valuta locale (per esempio ETH).

Aggiungiamo un'altra somiglianza. Ethereum ricompensa le persone che bloccano il capitale (ETH) puntando con rendimenti: in effetti, interessi. Questo è sospettosamente simile al meccanismo dei titoli di stato. In futuro, lo staking di Ethereum potrà assumere quel ruolo di rifugio sicuro che hanno ora i titoli di stato?

Il confronto tra i titoli di stato e lo staking di Ethereum

Il paragone tra lo staking di Ethereum e i titoli di stato non è così inverosimile come si potrebbe pensare. E proprio come si può prestare denaro ad un governo in cambio di interessi - un titolo di stato - così si può presto bloccare ETH e ottenere interessi. Cioè: dopo il merge, quando Ethereum passerà dal proof-of-work al proof-of-stake. I validatori che mettono via ETH aiutano a mantenere la rete sicura e ricevono una ricompensa per farlo.

Come i titoli tradizionali, lo staking comporta un accordo tra l'emittente del titolo (lo stato o, in Ethereum, il protocollo) e il titolare del titolo (o, in Ethereum, il validatore).

Una piccola differenza è che con l'ETH staking, il pagamento è giornaliero. Con i titoli di stato, questo lasso di tempo è mensile o trimestrale. Il rendimento dei titoli di stato dipende dalla scadenza. Se la durata è di dieci anni, il tasso di interesse è più alto che nel caso di due anni. Con Ethereum, il tasso di interesse previsto è di circa il 6%. Questa è una stima conservativa: potrebbe benissimo risultare più alta.

Cosa sostiene le ricompense per lo staking di ETH?

Torniamo per un momento alle basi. Perché la gente presta denaro alle nazioni? Cominciamo con la nazione più meritevole di credito: gli Stati Uniti. La gente presta denaro a questo paese perché ha fiducia che il governo continuerà a rispettare i suoi obblighi di pagamento: i pagamenti periodici degli interessi. Gli Stati Uniti hanno la più grande e robusta economia del mondo, quindi hanno molto potere di tassare i propri cittadini. Questo è ciò che sostiene i titoli di stato americani.

Proprio come un paese ha certe industrie, le principali industrie di Ethereum in questo momento sono la finanza decentralizzata (DeFi) e le NFT. Ma l'attività economica di Ethereum (e di altre catene) si integrerà sempre più con il "mondo reale". Pensate ai contratti intelligenti per l'acquisto di case, proprietà intellettuale, assicurazioni, pagamenti di stipendi. Le tariffe del gas aumentano con la crescita della rete. Quindi un titolo Ethereum sarà sicuro fino a quando ci sarà domanda per la rete, più precisamente per lo spazio dei blocchi. Questo sarà probabilmente un mercato enorme in futuro. Chi non vorrebbe investire in questo e trarne interesse?

Quattro rischi

Ci sono analisti che credono che gli investitori tradizionali non si avventureranno mai in Ethereum come alternativa o complemento al loro wallet di titoli. Vediamo quattro "dossi sulla strada" - ma alcuni non sono così pericolosi come si potrebbe pensare a prima vista.

Rischio 1: rischio di contratti intelligenti

Una linea di pensiero potrebbe essere: non possiamo esporci al rischio di contratti intelligenti. Questo è il rischio di fallimento del software a causa di vulnerabilità interne o minacce esterne come gli hack. È vero, naturalmente, che gli investitori tradizionali non hanno familiarità con questo tipo di rischio. Quindi non vorranno assumerlo? Forse sì, ma forse no. Nel mercato dei titoli, succede abbastanza spesso che i paesi meno meritevoli di credito siano in ritardo con un pagamento. Ma un intoppo non significa la fine degli affari.

Rischio 2: dominio di Ethereum

Un altro rischio è se Ethereum rimarrà la principale blockchain per contratti intelligenti. Non è inconcepibile che Ethereum possa un giorno essere superato da altri Layer 1. Ma anche per questo scenario, una controparte può essere trovata nel mercato dei titoli. È successo molte volte nella storia che i paesi vengono rovesciati da una guerra o da una rivoluzione e le vecchi titoli vengono gettati nella spazzatura dal nuovo regime. Quindi, anche nell'economia tradizionale, non esiste un investimento totalmente privo di rischio. Quel rischio deve solo essere compensato da ricompense più alte. E gli investitori possono ovviamente diversificare il loro wallet di staking attraverso altri protocolli, non solo Ethereum.

Ciò che i due rischi di cui sopra mostrano è che Ethereum potrebbe non ottenere la reputazione tra gli investitori del mercato dei titoli degli Stati Uniti, ma di un paese leggermente meno meritevole di credito.

Rischio 3: rischio di valuta

Un altro rischio è la volatilità del prezzo: il prezzo di Ethereum non è fisso. Ma questo è un rischio ben noto agli investitori tradizionali che possono coprire anche nell'economia di oggi. È il rischio di valuta ed esistono strumenti finanziari per coprirlo.

Rischio 4: Regolamentazione

Infine, un rischio importante è la regolamentazione. Un'agenzia come la SEC statunitense non designerà un giorno le blockchain dei contratti intelligenti come titoli non registrati? Se questo continua a incombere sul mercato, gli investitori tradizionali non ci salteranno dentro.

Conclusione

Come detto, l'intera ipotesi di puntare Ether come futuro legame di Internet dipende prima di tutto dal successo della fusione. Tutto funzionerà bene dopo la fusione e Ethereum rimarrà dominante? In ogni caso, ci vorrà probabilmente del tempo prima che gli investitori tradizionali accorrano in massa. Ma dovranno prenderlo in considerazione. Secondo Fidelity, il 70% degli investitori istituzionali ha intenzione di comprare criptovalute nel prossimo futuro. Stanno solo cercando una buona ragione per fare il salto. Semplicemente per mancanza di alternative: i titoli non rendono più abbastanza.

Per tornare all'inizio di questo articolo. Attraverso la palificazione, Ether potrebbe passare da un investimento rischioso a uno relativamente privo di rischi. Potremmo raccontare una storia simile per il Bitcoin come sostituto dell'oro nei wallet. Questo vale un articolo a parte.

Ora, se doveste raccontare questo a vostro zio che è stato nella finanza per trent'anni, potrebbe ridere di voi. Ma le somiglianze fondamentali tra i titoli e le partecipazioni puntano semplicemente in quella direzione.

SE accadesse, avrebbe delle implicazioni per la correlazione tra cripto e azioni. Il fatto che ora si muovano su e giù insieme in misura elevata: questo potrebbe cambiare.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb