lb

Scritto da Erik Weijers 3 mesi fa

Cos'è una ICO?

Il termine ICO sta per Initial Coin Offering. Un nuovo progetto cripto lancia la propria moneta (token), che viene venduta ai primi investitori. Questo modello di finanziamento è simile all'emissione di azioni primarie di una società. La differenza è che l'emissione della ICO è aperta al pubblico e non è riservata solo al capitale di rischio.

La maggior parte delle ICO erano e sono in corso su Ethereum. In questo caso, gli investitori che credono nel nuovo progetto pagano ETH e ricevono i nuovi token in cambio. Possono utilizzarli nell'ecosistema della nuova app, o semplicemente venderli a scopo di lucro in una fase successiva.

La svolta delle ICO

Le ICO consentono ai nuovi progetti cripro di raccogliere fondi in modo rapido e semplice e ricompensano i creatori e gli sviluppatori per il loro lavoro. Confrontare questo con il software che è stato costruito quando questo non era possibile. Gli inventori, diciamo, del protocollo smtp (uno standard per l'invio di e-mail) non hanno fatto soldi da esso al momento. Oppure prendi i primi sviluppatori e utenti di Twitter. Supponiamo che gli sviluppatori e i primi utilizzatori fossero stati in grado di acquistare monete smtp o monete Twitter per un affare? Avrebbero avuto un valore molto maggiore ora e sarebbero stati ricompensati per la loro fede e il loro impegno nel loro progetto. L'emissione di token risolve così il problema dell'uovo e della gallina su come incoraggiare le persone a unirsi a una rete quando è ancora piccola: dare loro una proprietà parziale.

Le ICO sbloccano anche un nuovo regno di opportunità per gli investitori. Le ICO consentono alle persone comuni di diventare un investitore in startup di un settore in rapida crescita.

Un vantaggio per tutti! In linea di principio, sì, se non fosse per il fatto che questo nuovo modello di finanziamento ha anche incoraggiato ogni sorta di progetti sospetti. Quindi non c'è da meravigliarsi che le ICO siano sotto esame dei controllori finanziari.

La SEC e le ICO

Il termine ICO deriva da IPO: Initial Public Offering. Questa è l'offerta pubblica iniziale di un'azienda tradizionale. Tale IPO consente a chiunque di diventare un azionista e consente ai primi investitori di recuperare i loro investimenti. Affinché un'impresa possa essere resa pubblica, deve soddisfare i requisiti stabiliti dalla vigilanza dei mercati finanziari. Negli Stati Uniti, ad esempio, questa è la SEC. Una preoccupazione dei progetti cripto è che la loro valuta sia vista dalla SEC come una sicurezza: in tal caso non possono emetterla senza prima ottenere l'approvazione. Ad esempio, Ethereum ha fatto di tutto nel 2015 per ottenere la conferma che non è una sicurezza.

Il DAO: una delle prime ICO

Una delle prime ICOS è stato il Genesis DAO, o DAO in breve. Questa prima organizzazione autonoma decentralizzata era un fondo di investimento puramente software-based costruito come un contratto intelligente su Ethereum. Agli investitori in token DAO sono stati concessi diritti di voto nei progetti in cui il DAO potrebbe investire. La ICO del DAO ha raccolto oltre 160 milioni di dollari in Ether nel 2016: un successo eccezionale. Le cose sono andate storte quando un hacker ha trovato un difetto nel codice e ha sottratto ETH dal DAO. Al fine di colmare questa perdita e annullarla, la Fondazione Ethereum ha deciso di annullare queste transazioni "illegali", ma solo dopo un acceso dibattito. La blockchain di Ethereum è stata biforcata dal punto in cui sono avvenute le transazioni dannose. Questa cosiddetta forcella rigida Ethereum ha creato due catene Ethereum.

Il boom ICO del 2017 e 2018

Centinaia di progetti hanno raccolto fondi nel 2017 con una ICO su Ethereum. Il picco della mania è stato intorno al dicembre 2017, quando sono stati raccolti oltre 1,5 miliardi di dollari al mese. Spiega perché il prezzo di Ether è esploso nel 2017, a oltre $1400: Ether era la "materia prima" necessaria per tutte le transazioni. Nella primavera del 2018, la mania era finita e il numero di nuove ICO è diminuito drasticamente. I prezzi dei nuovi token sono scesi altrettanto forte.

Alcuni dei progetti del boom delle ICO esistono ancora e si sono dimostrati efficaci. Esempi sono Tezos e IOTA: ancora vivi e vegeti. Oppure prendete Cardano, che ha raccolto 62 milioni di dollari con una ICO nel gennaio 2017. L'attuale valore di mercato di Cardano è di decine di miliardi.

Ma molte di queste ICO si sono rivelate infruttuose. La moneta del drago, per citarne una, ha raccolto oltre 300 milioni, ma ora vale solo 1 milione, se la moneta viene ancora scambiata. E mentre le intenzioni di molti progetti erano senza dubbio buone, c'erano anche truffe. Le cosiddette "truffe di uscita", dove sviluppatori e promotori improvvisamente fanno le valigie dopo aver venduto le loro monete. In questi casi, poiché molte ICO non erano registrate presso le autorità finanziarie di un paese, gli investitori non avevano alcuna protezione.

Il numero di ICO è in calo. In questi giorni, i progetti cripto possono anche raccogliere fondi attraverso un'offerta di token di sicurezza (sto) e un'offerta di scambio iniziale (IEO). Queste offerte variano nel modo in cui sono conformi alle leggi sui titoli e a chi è consentito investire. I primi giorni del selvaggio west delle criptovalute sono finiti.

La prima app killer del settore delle criptovalute

Da lontano, il boom e il crollo delle ICO avrebbero potuto sembrare una bolla che scoppiava. Tutta aria calda, un passante potrebbe dire che ha visto crollare i prezzi dei nuovi token. In un certo senso, era una bolla, naturalmente. Ma come accennato, un piccolo numero di progetti si è rivelato un grande successo - esattamente quello che ci si aspetterebbe da un mercato competitivo con un'innovazione superveloce. Se tu, come investitore, avessi distribuito i tuoi soldi su un gran numero di ICO, avresti comunque fatto bene.

Senza contare Bitcoin, il principio delle ICO è in realtà la prima app killer dell'industria delle criptovalute. L'idea di poter creare una piattaforma di investimento e trading decentralizzata e (quasi) puramente software è stata rivoluzionaria. La ICO è stata una delle prime forme di finanza decentralizzata (defi) e ha innescato la rivoluzione defi.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb