lb

Scritto da Robert Steinadler un mese fa

Copertura dall'inflazione: Queste classi di attività possono proteggervi 

L'inflazione sta sfuggendo di mano e sta aumentando. Il problema non riguarda solo gli Stati Uniti, ma anche gli investitori europei, che vedono il loro potere d'acquisto dissolversi nel corso del 2022. I politici e le banche centrali promettono di fare qualcosa per ridurre l'inflazione attraverso l'aumento dei tassi di interesse e la stretta quantitativa.

Resta da vedere se questo da solo può salvare le persone, poiché non ha molta importanza se si è un investitore attivo o un semplice spettatore che non investe il proprio denaro in nulla. Il vostro patrimonio, grande o piccolo che sia, sarà costantemente divorato dall'inflazione se la situazione generale non cambia.

È ora di dotarsi di alcune conoscenze sulle classi di attivi che hanno il potenziale di fungere da copertura contro l'inflazione e di proteggere il vostro capitale da essa.

Che cos'è l'inflazione?

Sebbene l'inflazione abbia attualmente un effetto negativo sulla ricchezza complessiva della popolazione, è un fenomeno naturale del mercato. L'inflazione può essere misurata confrontando i livelli dei prezzi di beni e servizi nel tempo. Se gli stessi 100 euro con cui l'anno scorso avete comprato due pneumatici per la vostra auto possono comprarne solo uno l'anno successivo, allora l'inflazione ha diminuito il vostro potere d'acquisto. Lo stato opposto all'inflazione è la deflazione, che significa che la stessa quantità di denaro può comprare più beni e servizi.

Resta controverso quali beni e servizi debbano essere misurati per determinare il tasso di inflazione. Un televisore a schermo piatto potrebbe avere un prezzo stabile mentre i prezzi dei generi alimentari sono alle stelle. Il problema è che si deve mangiare ogni giorno, ma statisticamente parlando non si dipende tanto dall'opportunità di acquistare un televisore a basso costo.

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo o IPCA è un indice a cui dovreste prestare attenzione. Misura l'inflazione nell'UE, che ha raggiunto il 7,4 % nell'aprile 2022. Si tratta solo dell'inflazione media. A seconda del luogo in cui si vive, la situazione potrebbe essere migliore o peggiore. Ad esempio, l'Estonia detiene il primato con un'inflazione del 19,1% nell'aprile 2022, mentre la Francia è un po' meglio con un'inflazione del 5,4% nello stesso periodo.

Le criptovalute come copertura dall'inflazione

Le criptovalute come il Bitcoin hanno creato più di una controversia negli ultimi 10 anni. Alcuni esperti ritengono che le criptovalute non siano una classe di attivi, mentre altri sostengono che lo siano e che l'elenco debba essere ampliato. Un'altra controversia che si è creata è il fatto che soprattutto il Bitcoin è stato discusso come copertura dall'inflazione, ma quando l'inflazione è aumentata a partire dalla fine del 2021 le criptovalute hanno raggiunto i massimi storici per poi registrare nuovi minimi nel 2022.

Tuttavia, le criptovalute possono fungere da copertura dell'inflazione e hanno un incredibile track record. Nel 2011 il Bitcoin era scambiato a pochi centesimi e ha raggiunto il massimo storico di 67.000 dollari solo 11 anni dopo. Il BTC è già uno degli asset di maggior successo del XXI secolo e se questa tendenza dovesse continuare nel lungo periodo potrebbe raggiungere il suo scopo.

Un altro fattore è rappresentato dalle reti che si basano sulla proof of stake. Questo permette di creare reddito in un ambiente che altrimenti non permetterebbe di guadagnare interessi sui risparmi.

Oro

Molti esperti ritengono che l'oro sia una buona copertura contro l'inflazione. Una percezione dettata anche da eventi storici come l'inflazione record in Germania dopo la prima guerra mondiale. Le persone dovevano trasportare il loro denaro in carriole e l'inflazione era così rapida che molte famiglie sceglievano di usare le bollette per il riscaldamento piuttosto che per le spese.

L'oro ha mantenuto il suo valore in quei momenti difficili. Vale la pena ricordare che l'oro non crea alcun rendimento. Tuttavia, l'oro è considerato utile per coprirsi dall'inflazione e diversificare il wallet.

Materie prime

Le materie prime sono beni molto importanti, spesso materie prime necessarie per la produzione. Il petrolio, il grano, il gas e persino l'oro sono considerati materie prime, solo per citare alcuni esempi. Il prezzo delle commodity di solito preannuncia l'inflazione, poiché un aumento del prezzo delle commodity significa un aumento dei prezzi dei beni che vengono prodotti da esse.

Questa classe di attivi è considerata altamente volatile e soggetta all'influenza di eventi geopolitici che potrebbero capovolgere il mercato in un istante.

Azioni e obbligazioni

Le azioni e le obbligazioni sono due attività diverse, ma combinate possono costituire una forte protezione per il vostro wallet. Un wallet conservativo per proteggersi dall'inflazione è il cosiddetto wallet 60/40, composto per il 60 % da azioni e per il 40 % da obbligazioni. Si tratta di un wallet composto per il 60% da azioni e per il 40% da obbligazioni. Se non pensate di essere in grado di scegliere le azioni, ci sono molte opzioni per costruire un wallet "set and forget".

Il vantaggio di un 60/40 è che di solito è una buona copertura in tempi di forte inflazione. L'aspetto negativo è che su un periodo di tempo più lungo può essere facilmente superato da un wallet composto principalmente da azioni.

Immobili

Esistono due opzioni per proteggere il capitale investendo in immobili. La prima consiste nel possedere un immobile e affittarlo per creare un flusso di cassa. I prezzi degli immobili di solito salgono durante i periodi di inflazione e questo permette al proprietario di aumentare l'affitto. Questo aiuta molto a proteggersi dall'inflazione, ma richiede anche l'acquisto e la manutenzione dell'immobile.

La seconda opzione per trarre profitto dal settore immobiliare in tempi di inflazione è rappresentata dai cosiddetti fondi di investimento immobiliare. Un REIT è una società che possiede e gestisce immobili che producono reddito. Investendo in un REIT potete guadagnare dividendi.

ETF

Esiste un'ampia gamma di ETF e quelli che si basano su un indice sono interessanti per gli investitori al dettaglio. Il motivo è semplice: di solito i fondi hanno difficoltà a superare le performance di un indice nel lungo periodo. Supponiamo che vogliate investire in titoli tecnologici. Un indice come l'S&P 500 non offre un'esposizione alle piccole imprese, ma è composto dal 35% dei maggiori titoli tecnologici degli Stati Uniti.

È difficile prevedere quale ETF offrirà una migliore protezione dall'inflazione. Una strategia consiste nell'utilizzare un ETF come strumento per investire in una determinata classe di attività, come ad esempio le materie prime.

Quale opzione scegliere?

Le opzioni che abbiamo preso in considerazione in questo articolo sono molto semplici e in alcuni casi, come quello immobiliare, piuttosto conservative. Altre sono più progressiste e presentano un diverso profilo di rischio. In ogni caso, non possiamo e non vogliamo fornirvi una consulenza finanziaria, poiché è impossibile per noi valutare la vostra situazione individuale.

Oltre a consultare un professionista per discutere la vostra strategia d'investimento personale, potete anche fare delle ricerche per conto vostro. Non esitate a leggere i nostri altri articoli educativi in cui illustriamo le conoscenze di base sulle criptovalute e sulla tecnologia blockchain, nonché recensioni più dettagliate di monete e token.

La migliore difesa contro l'inflazione è la capacità di valutare la propria situazione, conoscere le opzioni a disposizione e prendere decisioni ragionevoli da soli. Decidete!

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb