lb

Scritto da Erik Weijers 2 mesi fa

Come inviare Bitcoin? 

Inviare Bitcoin non è poi così diverso dall'inviare qualsiasi altra moneta digitale. Lo si fa quando si vuole pagare qualcuno o, ad esempio, per spostare i propri Bitcoin tra due wallet personali.

Dietro le quinte, il Bitcoin (BTC) funziona in modo molto diverso da un normale bonifico bancario. Ma per l'utente ci sono parecchie somiglianze. Entrambi prevedono le seguenti fasi:

  1. Si accede al conto in cui si trova il Bitcoin.
  2. Si sceglie un indirizzo Bitcoin a cui trasferire i propri BTC. Il nome del destinatario non è necessario.
  3. Si conferma il trasferimento.

Diversi tipi di conti

Il primo passo consiste nell'accedere al proprio conto. Un conto Bitcoin è come un conto corrente. La differenza rispetto a un conto corrente è che il vostro Bitcoin non è realmente lì - è sulla Blockchain. Ma il vostro conto vi dà il potere di spostare i vostri BTC.

Ma chi gestisce il conto? Sicuramente non una banca? Dipende. Un conto o un wallet di questo tipo può assumere diverse forme.

  • Un wallet online presso un broker di criptovalute o una borsa (come LiteBit).
  • Un wallet software: un'applicazione sul desktop o sul cellulare. Ad esempio, Electrum.
  • Un wallet hardware: una sorta di chiavetta USB dedicata senza accesso a Internet. Ad esempio, Ledger.
  • Un bancomper Bitcoin.

In generale, si raccomanda di non conservare grandi quantità di Bitcoin su wallet online o wallet software. Un wallet hardware è il più sicuro: non può essere violato.

Inoltre, il tipo di account del destinatario non ha importanza per l'invio. Si pensi all'invio di un'e-mail da un indirizzo gmail a un indirizzo hotmail. Anche questo è possibile.

La transazione

Acquistare prima?

Per poter inviare Bitcoin, bisogna ovviamente prima possederli. Forse qualcuno vi ha inviato Bitcoin, o forse avete acquistato Bitcoin da LiteBit, per esempio.

1. Inserire l'indirizzo BTC

Dopo aver scelto di inviare, inserire l'indirizzo Bitcoin. L'indirizzo è composto da un numero di caratteri compreso tra 26 e 35. Di solito è possibile inserire l'indirizzo anche scansionando un codice QR. Spesso è molto comodo. Naturalmente è necessario verificare che la scansione abbia portato all'indirizzo corretto.

2. Decidere la quantità di Bitcoin

Quindi, determinare l'importo in Bitcoin. La maggior parte delle applicazioni mostra anche l'importo in euro o in dollari. Questo è molto comodo ed evita il costoso errore di uno zero troppo basso o troppo alto.

3. Determinare l'importo delle commissioni di transazione

Alcuni wallet offrono la possibilità di determinare l'importo dei costi di transazione. L'unità di misura è il satoshi (sats) per byte. Una transazione ha circa 250 byte. Il costo della transazione non dipende dalla quantità di denaro inviata. È possibile inviare un importo di 100 milioni di euro per pochi centesimi di euro di spese di transazione. Tuttavia, i costi di transazione più elevati aumentano la possibilità che la transazione non rimanga a lungo in coda (la mempool).

4. Opzionale: accelerare la transazione con RBF

Replace By Fee (RBF) is an option you can use in some apps. This gives you the opportunity to resend the transaction, should it remain in the queue for a long time - but with a higher transaction fee. The first transaction will then be removed from the queue and the new one is likely to go through faster.

5. Confermare

A seconda del tipo di wallet, la conferma avrà un aspetto diverso. Se si dispone di un wallet hardware, la verifica e la conferma avvengono sul wallet stesso. Se si inviano BTC da un exchange o da un broker, la conferma avviene tramite un'app di autenticazione e/o un'e-mail.

6. Attendere

Tranquillo... è Bitcoin. Non è mai stato inventato per consentire pagamenti superveloci, ma nemmeno super affidabili. Può volerci mezz'ora o un'ora prima che la transazione sia sepolta da un numero sufficiente di nuovi blocchi per essere considerata definitiva e mostrata al destinatario.

A seconda di quanto è occupata la coda, può volerci un po' di tempo. Ma siate certi che i vostri fondi non sono mai a rischio di perdita permanente quando sono in attesa. Una transazione verrà confermata alla fine, oppure dimenticata dai nodi dopo un certo periodo di tempo e potrete riavere accesso ai fondi nel vostro wallet. In casi sfortunati possono essere necessarie 24 ore.

Altre modalità di invio

L'intera storia di cui sopra riguarda le cosiddette transazioni on-chain. Cioè, il Bitcoin inviato viene effettivamente inserito nella blockchain. Ma ci sono altri modi per inviare Bitcoin.

  • La rete Lightning. Una sorta di "secondo livello" sopra il Bitcoin che funziona con i canali di pagamento. I pagamenti vengono effettuati in dieci secondi.
  • Invio all'interno di un exchange. Alcuni exchange offrono la possibilità di inviare una transazione a un altro utente dello stesso exchange in base al suo indirizzo e-mail. Il trasferimento non attraversa la blockchain ma rimane all'interno del database centralizzato dell'exchange.

Sebbene queste forme di pagamento siano fondamentalmente diverse, all'apparenza sembrano simili.

Per effettuare una transazione è sempre necessario inserire un indirizzo e un importo in BTC e confermare la propria identità tramite un'app o un'e-mail di autenticazione. Facile facile!

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 70 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb