Daan Werkheim, 4 mesi fa

Che cos'è Ripple (XRP) e come è nato?

Ripple è una società privata di software fondata nel 2012 da Jed McCaleb e Chris Larsen in California. La società, non quotata in borsa, si chiamava inizialmente OpenCoin, ma in seguito è stata ribattezzata Ripple. L'azienda ha iniziato a sviluppare il protocollo Ripple nel 2012, che è una rete decentralizzata peer-to-peer (P2P) che offre alle banche e ad altre istituzioni finanziarie un protocollo di pagamento. XRP è il token nativo della rete Ripple ed è emesso e sviluppato solo dalla società Ripple. Il protocollo open source di Ripple è già utilizzato da banche e altre istituzioni.

In questo articolo scoprirete le basi di Ripple, il suo scopo e il futuro del suo token nativo (XRP) e della rete.

Qual è l'obiettivo di Ripple?

L'obiettivo di Ripple è quello di agire come rete di regolamento globale per migliorare le infrastrutture e i servizi esistenti. A differenza del Bitcoin, che è gestito da una rete decentralizzata peer-to-peer e non è gestito da una singola entità, la criptovaluta XRP è stata creata da una società chiamata Ripple. L'obiettivo principale di Ripple è quello di creare una rete che permetta di effettuare il maggior numero di transazioni contemporaneamente e nel minor tempo possibile. Ripple vuole attirare aziende come grandi banche, servizi di rimesse e fornitori di pagamenti interessati alla tecnologia. La rete Ripple si posiziona quindi non come un rivale diretto delle criptovalute, ma come una versione più aggiornata del sistema SWIFT utilizzato dalle banche.

La differenza tra Ripple e XRP

Ripple è la rete complessiva e XRP è il token nativo della rete Ripple. Pertanto, quando si parla di criptovaluta, essa si chiama formalmente XRP, con il ticker XRP. Tuttavia, nel linguaggio popolare, questa criptovaluta viene spesso chiamata "Ripple", forse perché XRP è più difficile da pronunciare.

Si può fare mining di XRP?

A differenza di molte altre criptovalute, non è possibile estrarre XRP. Tutti i token XRP sono pre-estratti e lo stock totale conta 100 miliardi di token XRP. Di questi, 47,74 miliardi di token sono in circolazione al momento in cui scriviamo e il resto è detenuto da Ripple stessa.

Come funziona Ripple?

La rete Ripple non opera su una blockchain e la criptovaluta nativa XRP non si basa su un algoritmo Proof-of-Work come Bitcoin o Ethereum. Per questo motivo, non richiede molta energia e potenza di calcolo, consentendo anche una maggiore velocità delle transazioni. Le transazioni sulla rete Ripple sono invece condotte attraverso i server di convalida, che confrontano costantemente le informazioni che ricevono ed elaborano con un libro mastro comune. I server di convalida di Ripple utilizzano un meccanismo di consenso chiamato HashTree.

In cosa si differenzia Ripple dalle altre criptovalute?

Ripple è molto più della criptovaluta XRP. Mentre Bitcoin e altre criptovalute si posizionano come alternative indipendenti alle valute tradizionali e alle banche (centrali), l'obiettivo di Ripple è più o meno l'opposto. Ripple vuole agire come una rete di regolamento globale e per questo lavora a stretto contatto con banche, fornitori di pagamenti e altre istituzioni finanziarie. L'obiettivo di Ripple è quello di fungere da "valuta" intermediaria flessibile per facilitare lo scambio di qualsiasi unità di valore, piuttosto che sostituire completamente le banche e le istituzioni finanziarie.

La differenza principale tra la rete Ripple e una blockchain Proof-of-Work (PoW) è che il consenso si ottiene non confrontando tutti i dati, ma solo un singolo valore, che deriva dalla sintesi dei dati del legder. Questi server di convalida indipendenti sono gestiti da privati o da banche e istituzioni. Secondo le FAQ tecniche di Ripple, l'elettricità necessaria per far funzionare un validatore è simile a quella necessaria per far funzionare un server di posta elettronica.

Un altro aspetto interessante di Ripple è che è più vecchio di Bitcoin. Un precursore del protocollo Ripple è stato sviluppato nel 2004 e all'epoca si chiamava "Ripplepay".

Quali sono i vantaggi di Ripple?

Ripple o XRP è un progetto di grandi dimensioni e ormai molto conosciuto, con sostenitori e oppositori. Alcuni vantaggi notevoli di Ripple sono:

  • Velocità di elaborazione: la rete Ripple può elaborare circa 1500 transazioni al secondo. Si tratta di un numero enorme di transazioni se confrontato, ad esempio, con Ether (10-30 p/s) e Bitcoin (7 p/s). L'obiettivo dell'azienda è quindi quello di elaborare il maggior numero di transazioni con diversi asset o valute nel minor tempo possibile.
  • Attirare le banche: La rete sta lavorando a stretto contatto con banche e istituzioni finanziarie per diventare la più grande rete di scambio al mondo. Molte banche hanno già implementato la tecnologia. Il protocollo Ripple è quindi destinato a migliorare i sistemi di pagamento esistenti delle banche.

Quali sono gli svantaggi di Ripple?

Come ogni progetto, anche Ripple presenta alcuni svantaggi, tra cui:

  • Gran parte delle azioni XRP è di proprietà della società Ripple.
  • A differenza di altre criptovalute, la rete Ripple è centralizzata e i token XRP sono emessi dalla società stessa.

La critica maggiore è che ciò andrebbe contro lo spirito della maggior parte delle criptovalute, ovvero la decentralizzazione e l'unbanking.

Ripple e XRP: cosa ci aspetta?

Dal 2012 il protocollo Ripple è stato progettato per consentire transazioni transfrontaliere in modo rapido, economico e affidabile. Ripple mira a rivoluzionare il settore dei pagamenti e, allo stesso tempo, a lavorare per una certa standardizzazione delle transazioni internazionali che utilizzano la tecnologia finanziaria. Ripple sta inoltre incoraggiando le autorità di regolamentazione di tutto il mondo a introdurre la blockchain nelle operazioni di pagamento tradizionali. Ripple è una criptovaluta promettente con obiettivi ambiziosi per il futuro. La moneta ha un andamento volatile del prezzo e sarà interessante vedere come si svilupperà ulteriormente.

Come si può investire in Ripple (XRP)?

Acquistare XRP è molto semplice su LiteBit. Sia nel browser che tramite l'app potete acquistare, vendere o inviare XRP in pochi clic. Gli XRP saranno memorizzati nel vostro wallet personale presso LiteBit, oppure potete scegliere di inviare i vostri XRP a un wallet esterno (hardware).

Articoli in primo piano
Articoli correlati
LooksRare spiegato: Come LOOKS sfida OpenSea

set 08, 2022

Le NFT sono uno dei mercati in più rapida crescita e hanno già catturato l'interesse di attori globali come eBay. Il più grande mercato NFT al mondo rimane OpenSea con un fatturato annuo multi-miliardario. Ci sono diverse ragioni per cui le NFT hanno avuto successo. Prima di tutto, le collezioni NFT sono divertenti e stanno creando comunità forti. Ma ciò che è ancora più importante è che c'è una varietà di casi d'uso per i token non fungibili coinvolti.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 80 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

  • 2525 Ventures B.V.
  • 3014 DA Rotterdam
  • The Netherlands
Più informazioni
  • Informazioni su LiteBit
  • Lavori
  • Account aziendale
  • Supporto
  • Vendere
  • Notizie
  • Educazione
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti per rimanere informato tramite i nostri aggiornamenti e-mail

Iscriviti
Esplora monete popolari
© 2022 LiteBit - Tutti i diritti riservati