Scritto da Robert Steinadler 23 giorni fa

Solana spiegata: cos’è e perché le transazioni sono così veloci?

Solana è stata forse una delle tecnologie blockchain più eccezionali in termini di movimento dei prezzi nell’anno 2021. Con un aumento del prezzo di oltre il 35.000% rispetto al minimo storico del 2020, Solana non è solo una delle monete più performanti, ma anche tra le prime 10 in base alla sua capitalizzazione di mercato. Molte piattaforme di contratti intelligenti hanno provato a sfidare Ethereum e nessuna ci è riuscita finora. Solana non è necessariamente un altro “killer di Ethereum” perché offre una tecnologia che ha i suoi meriti. Tuttavia, quando si tratta di finanza decentralizzata, Solana deve offrire una gamma simile di prodotti e protocolli come Ethereum.

L’unico punto di forza di Solana è la velocità e il throughput delle transazioni. Apparentemente, questo ha attirato molta attenzione. L’ex First Lady Melania Trump e Justin Bieber stanno offrendo i loro NFT su Solana e Michael “Air” Jordan ha annunciato di avviare una piattaforma costruita su Solana per connettere gli atleti e i loro fan.

Ma cosa c’è veramente dietro la tecnologia e durerà nonostante alcuni tentativi da parte delle star di monetizzare sull’hype NFT?

Cos’è Solana?

Solana è una blockchain sviluppata da Solana Labs ed è stata fondata nell’anno 2017. Mentre la società è responsabile del suo sviluppo iniziale, la blockchain di Solana stessa è open-source. La Fondazione Solana vigila sullo sviluppo e ha sede a Ginevra, in Svizzera, mentre la società che ha avviato Solana ha sede a San Francisco.

Il caso d’uso principale di Solana sono le applicazioni decentralizzate che offrono un’ampia scalabilità. L’obiettivo auto dichiarato è quello di integrare 1 miliardo di persone nell’ecosistema di app decentralizzate di Solana. Solana è in grado di gestire un gran numero di transazioni a un costo minimo.

Sebbene possa teoricamente gestire fino a 710.000 transazioni al secondo, riesce comunque a gestire in media 50.000 transazioni al secondo nella rete principale. Vale la pena ricordare che il software è ancora considerato in stato beta e che Solana ha subito un’interruzione dopo l’intenso traffico di bot nel settembre 2021. Raggiungere un picco di 400.000 TP/s era troppo per la rete e doveva spegnersi per diverse ore.

La valuta nativa di Solana è il token SOL e la denominazione più piccola è 1 Lamport che equivale a 0,000000001 SOL. L’unità più piccola prende il nome dall’informatico Leslie Lamport, noto per il suo lavoro nei sistemi distribuiti.

Proof of history – Un nuovo concetto

A differenza di Bitcoin, la blockchain di Solana non si basa su proof of work (PoW) e non è nemmeno esattamente una classica blockchain proof of stake (PoS). È alimentato da un mix tra proof of stake e una nuova soluzione chiamata proof of history (PoH).

Il Proof of history introduce un timestamp crittografico che consente a ogni validatore nella rete di identificare l’ordine corretto delle transazioni o degli eventi. Consente di creare un record storico che dimostri che un evento è accaduto. In effetti, tutti i nodi sulla blockchain di Solana possono concordare l’ora nella rete senza la necessità di comunicare e concordare tra loro su che ora è.

Invece, ogni validatore deve eseguire il proprio orologio risolvendo costantemente una funzione di ritardo verificabile basata su SHA256. I nodi possono concordare il tempo prima del consenso sulle transazioni, creando così un ambiente in grado di gestire più transazioni rispetto a qualsiasi altra tecnologia blockchain.

Il Proof of history non è un meccanismo di consenso da un punto di vista tecnico, ma è fondamentale per la velocità di Solana poiché consente alla sua blockchain di proof of stake di scalare meglio di molte altre tecnologie blockchain.

Solana offre staking

Solana offre anche la possibilità di creare entrate aggiuntive attraverso lo staking. Gli staker devono delegare i propri token SOL per ottenere entrate tramite ricompense di blocco. Questo sistema è molto simile a Ethereum 2.0 o Polkadot, dove gli investitori possono partecipare allo staking delegando i propri fondi.

In effetti, lo staking di Solana diventa accessibile anche agli investitori al dettaglio poiché sono in grado di puntare piccole somme. Staking pool o liquid staking pool di solito offrono un tasso annuo compreso tra il 4% e il 6%.

È interessante notare che i wallet comuni per Solana come Phantom hanno una funzione di staking integrata che consente agli utenti di scegliere tra pool di staking predefiniti e rendendo molto facile, conveniente e intuitivo entrare nello staking.

Solana offre un vasto ecosistema DeFi

Al momento in cui scriviamo, la blockchain di Solana ha un valore totale bloccato di circa 12 miliardi di dollari USA e un numero crescente di protocolli DeFi. Questi protocolli offrono una varietà di casi d’uso e servizi, tra cui prestito, negoziazione e persino negoziazione di margini e derivati. Con la velocità di transazione senza pari e i bassi costi per le transazioni, molte di queste applicazioni possono offrire servizi che non sono possibili su altre soluzioni di primo livello o richiederebbero loro di optare per un secondo livello.

Alcuni protocolli degni di nota sono:

  • Raydium
  • Siero
  • Solend
  • Solfarm (precedentemente noto come Tulip)

Si prega di notare che questi esempi sono forniti solo a scopo informativo e che nessuno di questi protocolli è approvato da LiteBit o dal nostro personale. Ci sono un totale di 41 protocolli attivi al momento in cui scriviamo e si prevede che questo numero aumenterà durante l’anno 2022.

Solana è il “killer di Ethereum”?

Non appena una blockchain offre funzionalità di contratto intelligente, il termine “Ethereum killer” viene in qualche modo lanciato nei media. Questo è stato anche il caso di Solana e anche di molte altre piattaforme. Non c’è concorrenza diretta tra le due tecnologie, ma è vero che entrambe offrono piattaforme DeFi e NFT.

Entrambi sono stati un fattore nella crescita di Ethereum. Ci sono alcuni punti che parlano per Solana e un paio di punti che parlano contro.

Pro

  • Le commissioni di transazione sono in media a partire da 0.00025 dollari USA
  • Le transazioni sono confermate in pochi secondi
  • Solana gestisce circa 50.000 TP/s rispetto ai 15 TP/s di Ethereum

Contro

  • La rete Solanas si è interrotta una volta ed è ancora in stato beta
  • Ethereum ha la rete più grande in termini di utenti e protocolli
  • Ethereum 2.0 potrebbe eliminare alcuni vantaggi che Solana ha a questo punto

Alla fine della giornata, non c’è un chiaro vincitore confrontando entrambe le tecnologie. Sembra che spetti al mercato decidere quale vincerà la gara, se ce ne sarà una. È anche assolutamente possibile che entrambe le tecnologie coesistano.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 60 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb