lb

un anno fa

Isolamento: Le banche olandesi devono affrontare la chiusura delle filiali mentre Bitcoin rimane disponibile

Durante l’isolamento del Corona, tutti noi abbiamo dovuto accettare enormi restrizioni nella nostra vita quotidiana. L’asilo e le scuole sono rimasti chiusi, i nonni non potevano vedere i nipoti e l’economia è più o meno paralizzata. Quest’ultimo effetto potrebbe non essere percepito completamente fino alla fine di quest'anno, quando una recessione globale ci colpirà in una misura che non sperimentiamo da molto tempo nella nostra storia.

Ma non abbiamo bisogno di speculare sugli effetti futuri, perché l’impatto sulle nostre vite nel recente passato è già abbastanza. Per la prima volta il sistema bancario ha raggiunto nuovi limiti che non erano affatto conosciuti. Il virus ha anche paralizzato le banche e le attività quotidiane in molti paesi.

Perché è stato un evento drastico? E perché Bitcoin non è stato influenzato?

I legami personali sono fondamentali

Molte persone non ne hanno nemmeno sentito gli effetti, perché gran parte dei clienti in Paesi Bassi si affida all’online banking. Inoltre, molte istituzioni sono pure banche online e quindi non hanno alcun traffico di clienti. Se il cliente deve chiarire qualcosa con la banca, lo fa lui stesso nel suo conto online, tramite banca telefonica o invia i suoi documenti per posta.

Ciò che viene completamente trascurato sono le persone che non sono clienti di tali banche, ma rimangono fortemente dipendenti dal servizio offerto allo sportello. Ciò riguarda alcune generazioni di clienti bancari che non possono identificarsi con l’online banking o non lo capiscono. Le persone colpite hanno dovuto sopportare notevoli ritardi nei loro trasferimenti perché il servizio di sportello non era disponibile nella misura normale. In alcuni casi, le filiali hanno persino dovuto chiudere completamente le operazioni. E i tagli continueranno. Rabobank chiuderà metà delle sue filiali e ING mira a chiudere definitivamente un quarto delle sue filiali.

Ma anche le persone in grado di gestire le applicazioni sono state improvvisamente lasciate sole. Le consultazioni dovevano essere interrotte, potevano avvenire solo tramite Skype o Zoom, e quindi i clienti venivano colpiti nel punto più sensibile.

La loro fiducia nella propria banca.

Per la maggior parte delle persone, il rapporto personale con una banca o il suo consulente personale è particolarmente importante perché è un rapporto di fiducia. Ma questo improvvisamente è cambiato con il Corona.

Bitcoin mette la fiducia nel protocollo

Un problema che Bitcoin risolve già in base al suo protocollo è quello della fiducia. Nessuno ha bisogno di avere fiducia in istituzioni che si danno un volto attraverso i singoli dipendenti. Bitcoin è neutro e trasmette le sue qualità a livello puramente tecnico. Anche se molte persone tendono a preferire interagire con altri esseri umani, questo aspetto ha grandi vantaggi. Poiché rimane a un livello puramente fattuale, la fiducia non deve mai essere messa in discussione. Ma può sempre essere controllato e verificato.

Con gli strumenti appropriati, questo è possibile anche per i profani. Se hai una conoscenza più approfondita, puoi fare un ulteriore passo avanti e controllare il codice. Con questo abbiamo risolto un problema principalmente interpersonale basato su software.

DeFi: servizi bancari sulla Blockchain

La finanza decentralizzata è un problema solo per Ethereum al momento, non per Bitcoin. Tuttavia, i vari protocolli DeFi mostrano che anche i servizi bancari comuni possono essere completamente decentralizzati.

È ora possibile contrarre un prestito concedendo prestiti a fronte di attivi esistenti senza doversi fidare di un intermediario. Al contrario, è possibile servire i prestiti garantiti in questo modo prestando criptovalute e guadagnando così interessi su base continuativa. In una situazione economica in cui le banche non pagano interessi ai consumatori sui loro depositi da anni, questo è un enorme passo avanti.

Anche in questo caso, il protocollo sostituisce la fiducia nell’istituzione e aiuta gli utenti non solo a diventare più indipendenti ma anche a trovare fonti di reddito più redditizie per i propri beni.

Anche nell’area delle Organizzazioni Autonome Decentrate (DAO), nonostante il Corona, l’istituzione è completamente autosufficiente e inarrestabile. Un ottimo esempio è il Dash DAO, che mostra che non c’è una reale necessità di un’istituzione, ma che tutte le parti interessate possono anche prendere decisioni decentralizzate e distribuire fondi.

Le transazioni Bitcoin non possono essere interrotte

Mentre i clienti delle banche a volte potrebbero avere problemi perché la loro istituzione non era disponibile, Bitcoin non può sviluppare affatto tali problemi. La rete di nodi e minatori è decentralizzata e distribuita a livello globale.

Anche se l’estrazione mineraria non fosse più possibile in una regione del mondo o il funzionamento di un nodo fosse vietato, qualcun altro si farebbe semplicemente avanti in un’altra parte del mondo per eseguire i compiti. Ciò non solo fornisce un surplus nella sicurezza della rete e delle transazioni, ma consente anche una funzionalità fluida nonostante una pandemia globale.

Certo, devi essere in grado di utilizzare un computer o uno smartphone per partecipare. Ma questa partecipazione non è determinata, a differenza delle banche, dal fatto che un dipendente lavora anche nel back office. L’infrastruttura della rete Bitcoin deve essere mantenuta dai singoli operatori, ma si tratta di un processo piuttosto snello rispetto al personale necessario per gestire una banca.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 60 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb