lb

un anno fa

Ethereum 2.0 - Come affronterà ETH la grande transizione?

Nelle ultime settimane è iniziato il lancio dell'Ethereum 2.0. Infine, era giunto il momento e l'importo minimo di 524.288 ETH è stato trasferito al contratto smart del ETH2 da 16.384 validatori. Nel frattempo il numero di validatori e di ETH è addirittura aumentato notevolmente. Il fatto che questo obiettivo sia stato raggiunto significa soprattutto una cosa: la Ethereum 2.0 è ufficialmente partita.

Ma come avviene questa partenza? Quali cambiamenti devono aspettarsi gli utenti? Nell’articolo di oggi, vogliamo guardare sotto il cofano di Ethereum 2.0 e scoprire come ETH sta caricando il turbo nella sua transizione.

Ethereum introduce proof of stake

Ethereum 2.0 è partito, ma questo è solo un primo passo verso il traguardo. Perché il segnale di partenza è stato dato principalmente per la cosiddetta beacon chain, che realizza l’inizio della nuova blockchain. La modifica a Ethereum 2.0 è così drastica che la vecchia blockchain deve essere semplicemente abbandonata, ma rimarrà intatta fino al termine della transizione.

Uno degli obiettivi è integrare un meccanismo di consenso per il risparmio delle risorse e sostituire la prova del lavoro. Ethereum 2.0 si basa sulla proof of stake, il che significa che non sono più i miner a verificare le transazioni, ma gli stakeholder. In termini semplici, questi stakeholder votano per la legittimità di una transazione utilizzando le loro risorse. In cambio, vengono ricompensati per i loro sforzi dalla rete in ETH, in modo simile ai miner.

Nel caso di Ethereum 2.0, questi stakeholder votanti sono chiamati validatori e devono pagare 32 ETH per validatore come garanzia. Inoltre, i nodi di rete che devono operare devono essere disponibili la maggior parte del tempo.

Lo sharding gioca un ruolo centrale

Oltre alla proof of stake, il cosiddetto sharding giocherà un ruolo estremamente importante. Ethereum 2.0 è progettato per essere in grado di collegare molte blockchain diverse ed eseguirle in parallelo.

Di conseguenza, l’attuale catena principale sarà alleviata perché solo le decisioni sono finalizzate su di essa. Queste blockchain collegate sono chiamate frammenti. Ne erano previsti 64 in totale. Uno di questi frammenti sarà in definitiva l’attuale blockchain di Ethereum 1.0, che può quindi interagire con la nuova catena. In questo modo la vecchia e la nuova catena verranno unite.

Tuttavia, possono essere necessari fino a tre anni prima che tutto questo sia completato. L’anno prossimo possiamo aspettarci i primi frammenti e vederli interagire con la nuova catena. E dal 2022 in poi, la vecchia e la nuova catena dovrebbero essere unite.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 60 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb