lb

10 mesi fa

Massimo storico: Beeple NFT vende per 69 milioni di dollari USA

I token non fungibili sono nati come una piccola idea e alcune piattaforme che miravano a portare questo caso d uso della tecnologia blockchain alle masse. Un anno dopo l’hype è reale e gli NFT hanno creato una mania tra collezionisti, investitori e speculatori in tutto il mondo. In questo articolo non stiamo solo parlando dei pro e dei contro degli NFT, ma presentiamo anche i token più costosi che sono stati venduti finora sul mercato libero.

Arte, musica e biglietti

Cosa rende la Mona Lisa di Da Vinci così speciale? Semplice, è un dipinto unico che ha più di 500 anni e mentre ci sono molte copie c’è solo un dipinto originale che ha qualità distinguibili da tutte le copie esistenti. Ma per quanto riguarda l’arte digitale? Come distinguere tra due immagini che rappresentano gli stessi dati quasi esatti?

Un token non fungibile esiste solo una volta e non può essere contraffatto. Ogni opera d’arte riceve un token assegnato. In questo modo si possono simbolizzare opere d’arte, musica, ma anche biglietti per concerti VIP e molte altre cose che gli artisti hanno da offrire.

I critici sostengono che un tale token non è sufficiente per dimostrare la proprietà esclusiva su un’opera d’arte digitale. Si può semplicemente copiare e incollare un file, ma non è possibile copiare e incollare le caratteristiche intrinseche della Gioconda originale, ad esempio. D’altra parte, come dimostrare la proprietà sui beni digitali? Le NFT potrebbero essere il sostituto necessario per abilitare la proprietà digitale.

L’NFT di Beeple segna il massimo storico

Un NFT del famoso artista digitale Beeple è stato venduto per poco più di 69 milioni di dollari USA, per un valore di circa 57,7 milioni di euro. L’asta è stata effettuata da a casa di Christie la scorsa settimana e vinta da Metakovan. È finora l’NFT più costoso di tutti i tempi e mentre Beeple è già famoso, anche altre opere d’arte vengono vendute a prezzi elevati.

Tra questi i cosiddetti “CryptoPunks”, che è una serie di arte digitale. CryptoPunk # 3100 è stato venduto per 4.200 Ethereum l’11 marzo, del valore di circa 6.345.124,71 euro. Solo un giorno prima CryptoPunk # 7840 è stato venduto per la stessa quantità di Ether, ma a causa della volatilità del prezzo è diventato il terzo più costoso della storia per valore di soli 6.329.805,08 Euro.

Il prossimo in prezzo tra i CryptoPunks è la collezione digitale di Hashmasks e si ritiene che il prossimo anno porterà nuove collezioni con prezzi ancora più alti.

Fai trading quando e dove vuoi

Aumenta l’impatto del tuo trading e i tempi di reazione in più di 60 criptovalute tramite l’accesso istantaneo al tuo wallet con l’app LiteBit.

lb